Archivio per l'etichetta ‘Capodanno

Noi … che volevamo cambiare il mondo …   8 comments

***

***

… e non ci siamo riusciti … io che volevo cambiare il mondo … vorrei davvero che nel nuovo anno il mondo fosse uno solo … vorrei un mondo di pace … Potreste dire che sono una sognatrice, ma non sono l’unica …
I hope some day you’ll join us … And the world will be as one.

Imagine

John Lennon

Imagine there’s no heaven
It’s easy if you try
No hell below usAbove us only sky
Imagine all the people living for today

Imagine there’s no countries
It isn’t hard to do
Nothing to kill or die for
And no religion too
Imagine all the people living life in peace

You, you may say
I’m a dreamer, but I’m not the only one
I hope some day you’ll join us
And the world will be as one

Imagine no possessions
I wonder if you can
No need for greed or hunger
A brotherhood of sharing all the world

You, you may say
I’m a dreamer, but I’m not the only one
I hope some day you’ll join us
And the world will be as one.


 
      

Immagina

John Lennon

Immagina che non esista paradiso
E’ facile se ci provi
Nessun inferno sotto di noi
Sopra di noi solo il cielo
Immagina che tutti vivano per il presente

Immagina se non ci fossero nazioni
Non è difficile farlo
Niente per cui uccidere o morire
E nessuna religione
Immagina che tutte le persone vivano in pace

Potresti dire
Che sono un sognatore, ma non sono l’unico
Spero che un giorno ti unirai a noi
E il mondo sarà una cosa sola
Immagina che non ci siano proprietà

Mi chiedo se ci si riesca
Nessun bisogno di avidità o fame
Una fratellanza di uomini
Immagina che tutte le persone condividano il mondo intero

Potresti dire
Che sono un sognatore, ma non sono l’unico
Spero che un giorno ti unirai a noi
E il mondo sarà una cosa sola.

***

              

***

Pubblicato 31 dicembre 2015 da mariannecraven in Diario, Musica, Società

Taggato con , , , , ,

Nell’attesa …   3 comments

***

***

“Il giorno di Capodanno”

di Pablo Neruda

Il primo giorno dell’anno
Lo distinguiamo dagli altri
come
se fosse
un cavallino
 diverso da tutti
i cavalli.
Gli adorniamo
la fronte
con un nastro,
gli posiamo sul collo sonagli colorati,
e a mezzanotte
lo andiamo a ricevere
come se fosse
un esploratore
che scende da una stella.
Come il pane, assomiglia al pane di ieri.
Come un anello a tutti gli anelli.
 La terra accoglierà questo giorno
dorato, grigio, celeste,
lo dispiegherà in colline,
lo bagnerà con frecce
di trasparente pioggia
e poi lo avvolgerà
nell’ombra.
Eppure
piccola porta della speranza,
nuovo giorno dell’anno,
 sebbene tu sia uguale agli altri
come i pani
e ogni altro pane,
ci prepariamo a viverti in altro modo,
ci prepariamo a mangiare, a fiorire, a sperare.

***

          

***

Pubblicato 29 dicembre 2015 da mariannecraven in Poesia, Tradizioni

Taggato con , , , ,

Anno nuovo, che ci porti?   5 comments

 

9d358326f42a5c11ad42a8729fee7e65

***

Anno nuovo

Gianni Rodari

 “Indovinami, Indovino,
tu che leggi nel destino:
l’anno nuovo come sarà?
Bello, brutto o metà e metà?”.
“Trovo stampato nei miei libroni
che avrà di certo quattro stagioni,
dodici mesi, ciascuno al suo posto,
un Carnevale e un Ferragosto
e il giorno dopo del lunedì
sarà sempre un martedì.
Di più per ora scritto non trovo
nel destino dell’anno nuovo:
per il resto anche quest’anno
sarà come gli uomini lo faranno!”.

***

2pq3mf8   xu8stnww9hnephulq89ahfpgmca548x312  2pq3mf8

***

Pubblicato 28 dicembre 2015 da mariannecraven in Filastrocche, Poesia, Tradizioni

Taggato con , , , , ,