Giramondo per vocazione …   11 comments

*****

*****

Addio ad Omar Sharif, fu Lawrence d’ Arabia e Il Dottor Zivago

È morto ieri all’età di 83 anni, stroncato da un attacco di cuore, l’attore egiziano Omar Sharif, immortale interprete al cinema di Lawrence di Arabia e del Dottor Zivago. Ha recitato in oltre 100 film, che hanno reso il suo volto celebre in tutto il mondo.

Ha lavorato con i più grandi registi – Fred Zinneman (… e venne il giorno della vendetta), Anthony Mann (La caduta dell’impero romano), William Wyler (Funny Girl), Sidney Lumet (La virtù sdraiata) – ed è stato l’incarnazione della bellezza esotica, della fierezza, del coraggio e del romanticismo nei due film che gli hanno regalato la consacrazione, entrambi di David Lean: Lawrence d’Arabia (un Golden Globe e una nomination all’Oscar) e Il Dottor Zivago (nomination al Golden Globe).
Divo del cinema egiziano fin da subito, è diventato una star internazionale, con una propensione ai ruoli storici (è stato Che Guevara in Che!, Genghis Khan nell’omonimo film, l’arciduca Rodolfo in Mayerling, il principe Feodor in Pietro il Grande), romantici (Il seme del tamarindo, C’era una volta, Funny Girl) e d’avventura (L’ultima valle, Ghiaccio verde, Le meravigliose avventure di Marco Polo, Ashanti).
Nel 2003, Omar Sharif  era tornato sulle scene, dopo un periodo di silenzio (aveva interpretato Il tredicesimo guerriero, decidendo di «non recitare più in simili sciocchezze»), con un ruolo importante, quello del negoziante arabo che fa amicizia con un bambino ebreo in Monsieur Ibrhaim e i fiori del Corano. Una scelta forte, con cui lanciare un messaggio di pace tra ebrei e arabi in un momento storico-politico nerissimo, gratificata con un doppio riconoscimento al festival di Venezia: il premio del pubblico e il Leone d’oro alla carriera.

L’attore, originario di Alessandria (ma giramondo per vocazione), ha incarnato quella che nell’immaginario collettivo è la vita di un uomo ricco, bello, famoso, adorato dalle masse e conteso dalle donne più affascinanti del pianeta. Un mito alimentato dall’indolente Sharif, che negli anni ’60, all’apice della carriera dichiarava ai giornalisti «Lavoro perché mi piace il lusso e quando finisco i soldi, sono costretto a tornare a recitare».

In realtà, Omar, sei stato uno straordinario attore … grande giramondo, in qualunque posto tu stia andando adesso, buon viaggio!

*****

*****

11 risposte a “Giramondo per vocazione …

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. Ho letto il libro e mi è piaciuto molto. Grande attore!

    Piace a 1 persona

  2. doc zivago….eterno…ciauuu

    "Mi piace"

  3. Altro grande che ci ha salutati…..
    Bacio di brezza soave…..

    Piace a 1 persona

  4. un altro che se ne va…il Dottor Zivago, intendo il film, ha fatto la fortuna di Solgenitzin (si scrive cos’? bohhhh), francamente poco conosciuto nonostante l’enorme pubblicità fatta in Italia da Feltrinelli (io c’ero..), E la fortuna del film è merito suo, della musica -tema di Lara-ma non solo, e degli stupendi occhi di Julie Christie…regia e panorami hanno aiutato molto…avrei vogli di rivederlo, il film

    Piace a 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: