La professoressa si ammala di cancro, i suoi studenti rinunciano alla gita per pagarle le cure   3 comments

*****

*****

Si leggono così poche buone notizie, che quando ne incontro una resto quasi sorpresa, come se nel mondo ormai di cose buone non ne succedessero più. Siamo così abituati al fatto che solo le cose negative fanno scalpore, abituati ad un giornalismo che mira solo a fare scandalo perché fa audience e fa vendere di più, tanto per non smentire il fatto che il denaro è quello che fa girare il mondo, che non riusciamo più a cogliere il buono che c’è nelle cose quotidiane, nelle piccole cose di ogni giorno, che invece sono veramente significative.

Ecco perché mi piace pensare che riportare questa notizia sia un piccolo sasso lanciato in un fiume di brutture e devastazione di valori, a simboleggiare l’esistenza di una umanità nascosta e sotterranea.

Hanno deciso di rinunciare alla gita di classe, il momento più atteso dell’anno scolastico, dopo aver saputo che la professoressa, malata di cancro, non avrebbe potuto accompagnarli. E non è tutto, perché, con il denaro risparmiato, gli studenti della Profile School di Bethlehem, in Pennsylvania, hanno contribuito a pagare le spese per le cure.

Una storia, quella che ho letto e che è raccontata oggi anche da Il Corriere della Sera,  che commuove il mondo. I ragazzi, infatti, sognavano da 4 anni quel viaggio con un pernottamento di quattro notti nello Stato di New York.

Ma quando, all’inizio di maggio, la professoressa annuncia che si sarebbe assentata da scuola per curare un sarcoma sinoviale, un tumore raro dei tessuti molli, non hanno dubbi: indicono subito un’assemblea di classe, durante la quale decidono all’unanimità di destinare i risparmi per il viaggio (8 mila dollari, pari a circa 7 mila euro) alle cure per l’insegnante. Una manna in un sistema sanitario diverso da quello italiano, dove i costi dei trattamenti sono tutti a carico del cittadino. Grande paese, l’America, dove chi non ha quattrini per curarsi può tranquillamente morire tra atroci sofferenze, senza che importi nulla a nessuno!

La docente e direttrice dell’istituto, Courtney Vashaw, è rimasta senza parole.

“E’ molto difficile per me accettare l’aiuto, e non ho idea di cosa dirvi”, ha detto la Signora Vashaw ai suoi studenti.
“Ognuno di noi ha un legame con lei, e lei ha dato tanto a noi che volevamo solo restituire”, ha detto Christopher Sirois, il capoclasse.
“E’ una delle donne più forti, più determinate che conosco e se può accadere a lei, si sa che tutto può accadere a chiunque”, ha detto Hunter Leighton, un altro studente.

Gli studenti hanno detto che ci saranno altre raccolte di fondi in futuro per la loro amata insegnante.

Courtney Vashaw ha affermato di essere normalmente una persona discreta, ma dal momento che non sarebbe andata a scuola per un po’, lei sapeva di dover dire loro della sua malattia. Ha sempre insegnato ai suoi studenti che nella vita è importante fare qualcosa di più grande di se stessi, e questo atto è la prova che loro stanno ascoltando.

Ha commentato la notizia tra le lacrime: “In questa scuola abbiamo sempre cercato di insegnare i valori della solidarietà e dell’attenzione al prossimo, ma mai avrei pensato che gli studenti sarebbero arrivati a tanto”, sono le sue parole.

Complimenti a lei, professoressa, perché, evidentemente, è riuscita a trasmettere ai suoi studenti questi valori, facendo il suo lavoro con passione e grande sensibilità. Un augurio sincero per le sue cure.

*****

            

*****

Pubblicato 9 giugno 2015 da mariannecraven in Società

Taggato con , , , , , ,

3 risposte a “La professoressa si ammala di cancro, i suoi studenti rinunciano alla gita per pagarle le cure

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. è una notizia da inrorniciare, marianne, bravi ragazzi. e brava te per avercene parlato!

    "Mi piace"

Rispondi a mariannecraven Cancella risposta

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: